Uno sguardo alla IV edizione del Festival del Nerd – 19 e 20 Maggio 2018

Si è conclusa il 20 maggio, presso il Centro Commerciale GrandApulia di Foggia, la quarta edizione del Festival del Nerd, l’importante appuntamento per tutti gli appassionati di fumetti, cartoon, serie tv, dei supereroi e dei personaggi degli anime della Provincia di Foggia. Numerose le presenze che hanno affollato sia gli spazi del Cine Village che le altre aree destinate ai concerti e ai giochi nella due giorni della manifestazione, un pubblico di appassionati, ma anche di persone che si sono approcciate per la prima volta al magico mondo dei comics.

Come non citare almeno alcuni degli importanti ospiti che hanno trascorso il tempo a incontrare il pubblico, a scattarsi foto e a disegnare e firmare autografi per i fan: Moreno Burattini, Simone Prisco, Giorgia Gammarota, Rossano Piccioni, Lorenza di Sepio, Germano Massenzio, Massimiliano Veltri, Gianluca Gallo, Luca Scornaienchi, Luca Maresca, Claudia Giuliani, Andrea “Buong” Buongiorno, Emanuel Simeoni, Adriano de Vincentiis, Francesco Tatoli e Simone Dini Gandini.

Per gli appassionati del mondo degli YouTubers, hanno partecipato : MuSciX, Chocobina, Nick Radogna, Leonardo Decarli, Ros4lba, Sabaku No Maiku (al secolo Michele Poggi), Matteofire97, Charlie Moon, Anlix, LocKk1 e KeNoia.

Da ricordare anche le graditissime visite a sorpresa di importanti autori del panorama fumettistico italiano: Nando Esposito degli Esposito Bros, disegnatore di Zagor e Roberto Gagnor con Luca Usai, rispettivamente sceneggiatore e disegnatore della testata Topolino.

Uno spazio importante è stato dedicato dall’organizzazione del festival al compianto autore e disegnatore sanseverese Andrea Pazienza, in occasione dell’anniversario della sua scomparsa.
Si è ormai giunti al trentesimo anniversario della scomparsa del poliedrico artista di origini sanseveresi, avvenuta, per la precisione, il 16 giugno del 1988. Ed è proprio nel suo ricordo che si è svolta la quarta edizione del Festival del Nerd.

Durante tutta la durata del festival, infatti, è stato possibile ammirare la mostra organizzata in suo onore dall’Accademia di Belle Arti di Bari a cui si sono affiancati il tributo artistico dell’Accademia di Belle Arti di Foggia e le opere realizzate da diversi altri Licei e Istituti provenienti da tutta la provincia. Non è mancato neanche l’apporto del MAT, il Museo dell’Alto Tavoliere di San Severo, che ha partecipato all’evento con la sua sezione Splash Archivio “Andrea Pazienza”, con la volontà di promuovere il fumetto e il ricordo di Paz. Per questo non stupisce come uno dei punti focali, dell’intera manifestazione, sia stato il Talk “Il Festival del Nerd ricorda Andrea Pazienza”.

Domenica 20 si è tenuto il dibattito “Il Festival del Nerd ricorda Andrea Pazienza”, un incontro organizzato allo scopo di proporre una discussione sull’opera e l’artista, che è stato decisamente uno degli eventi più seguiti della manifestazione.

Al talk, moderato da Francesca Capone, coordinatrice dell’area fumetto, hanno preso parte in veste di relatori esperti: Antonello Vigliaroli, ideatore e curatore dell’Archivio Splash, Rosanna Pucciarelli, docente di Illustrazione scientifica presso l’Accademia di Belle Arti di Bari che ha realizzato, con i suoi studenti, la mostra dedicata a Pazienza, due importanti artisti del fumetto, quali Luca Scornaienchi ed Emanuel Simeoni insieme a Giuseppe Guida, direttore artistico del festival.

Quest’anno da parte del Festival del Nerd c’è stata la volontà di coinvolgere maggiormente le scuole primarie e secondarie di primo grado di Foggia e provincia, sia attraverso il concorsoCombattiamo i bulli a suon di matite e pennarelli“, sia con i laboratori destinati alle classi che gli autori invitati alla manifestazione hanno tenuto nella mattinata di sabato 19, ma soprattutto con l’attività di formazione per docenti che, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Santa Chiara-Pascoli-Altamura di Foggia, si è concretizzata in un ciclo di lezioni tenute dal fumettista Giuseppe Guida e dal famoso pedagogista Marco Dallari all’interno del festival.

Gli alunni delle scuole hanno partecipato a vari laboratori, tra cui quello con Lorenza Di Sepio, fenomeno dei social grazie a Simple&Madama, o con lo sceneggiatore di Zagor Moreno Burattini, per poi entrare nello spirito supereroistico dei “Piccoli Eroi” insieme a Buong. L’autore Simone Dini Gandini, che scrive libri destinati ai giovanissimi, ha tenuto dapprima un incontro con i ragazzi e infine ha premiato i vincitori del concorso.

Sabato 19 si è tenuto il talk “Il graphic journalism e il graphic novel: dall’impegno sociale e civile ai festival letterari“. Il dibattito, moderato da Francesca Capone, ha visto protagonisti la vice presidente di Libera, Daniela Marcone, Luca Scornaienchi, autore di fumetti sulla ‘ndrangheta, e Claudia Giuliani, che nelle sue opere tratta temi di attualità.

Altra presenza importante quella dei cosplayer che hanno animato e colorato, con i loro costumi, tutto lo spazio dedicato all’evento. Nell’Area Cosplay si sono alternati vari ospiti, tra cui: Alessandro “Ichigo” Rancatore, che ha dispensato consigli grazie alle sue doti da parruccaio, Alfredo Florio, esperto di ogni personaggio interpretato da Johnny Depp, Himorta, Lucy Lein, Milady, Alexander Drake, MissHatred, Itsuki-chan, Mogu, All Might e Lion. La presenza di vari stand a tema ha contribuito a rendere l’esperienza ancora più reale. Era facile imbattersi in maghetti provenienti dal mondo di Harry Potter grazie al gruppo Road to Hogwarts, o tentare di salire sul trono di Game of Thrones, affiancati dal gruppo di cosplayer pugliesi. Gli amanti di Star Wars hanno potuto assistere a varie esibizioni di combattimentio con le spade laser grazie al gruppo Saber Guild e infine I Ragazzi del 25 hanno rievocato alcuni eventi significativi della nostra storia.

Entusiasmo nerd scatenatissimo per l’arrivo di Emanuela Pacotto, attrice e doppiatrice nota soprattutto per aver prestato la propria voce a protagonisti storici tra cui Bulma di Dragonball, Nami di One Piece, Jessie dei Pokemon, Sakura di Naruto, Twilight di My Little Pony, Barbie e tantissimi altri.

Notevole lo spazio destinato ai concerti, con band e artisti seguitissimi e molto amati: Cartoonbusters, Utau Yume, Gem Boy, Le stelle di Hokuto e il mitico Enzo Draghi.

Il Festival del Nerd si è concluso, come ogni anno, al meglio delle sue potenzialità, battendo il precedente record sulle visite, consolidando così il grande successo delle precedenti edizioni.

The following two tabs change content below.

Azali

Ha ventidue anni da un po' e ha tutta l'intenzione di non spostarsì da lì per molto tempo. Fin da bambina era l'incubo dei suoi compagni di gioco perché ogni giorno aveva una storia nuova da mettere in scena e, crescendo, non ha fatto altro che peggiorare. Passa le giornate tra libri, anime e serie tv e anche tra film e videogiochi. Ha più volte pensato di vendere l'anima al diavolo per poter fare a meno di dormire, così da avere più ore libere per le sue passioni. Ideatrice di avventure di ogni genere, combatte ogni giorno con le varie personalità che abitano il suo corpo affinché riescano a condurla sana e salva verso i suoi obiettivi: scrivere, scrivere e scrivere.

Lascia un commento