I TALK dell’Area Fumetto

I Meet & Greet sono degli incontri con gli ospiti che si svolgeranno nelle sale cinema durante i due giorni della manifestazione. Sono una sorta di dialogo, talvolta simile a un’intervista, in cui c’è una forte interazione tra pubblico e ospite. Alla fine del M&G seguono autografi e fotografie.

L’acquisto dello speciale pack Maglietta + Pass Meet&Greet vi permette di vivere il Festival del Nerd con un’esperienza a 360 gradi, dandovi l’accesso a TUTTI gli incontri nelle sale cinema (con l’eccezione di Charlie Moon e Leonardo Decarli). Senza il pass, infatti, non avrete la possibilità di accedere a incontri esclusivi, tra cui il Meet and Greet con Emanuela Pacotto oppure quello con Ros4lba.

Nella grafica in allegato, ci sono alcune specifiche per quanto riguarda l’Area Fumetto e i TALK con gli autori. In particolare:

TALK – Il graphic journalism e il graphic novel: dall’impegno sociale e civile ai festival letterari (19 maggio ore 15.30 – 16.30)
Intervengono: Daniela Marcone (vice Presidente LIBERA), Luca Scornaienchi e Claudia Giuliani (Round Robin editrice), Salvatore D’Alessio (Progetto Leggo QuINDI Sono), Sergio Colavita (Festival Questioni meridionali). Modera Francesca Capone.

TALK – Il fumetto sale in cattedra e si fa “didattico” (19 maggio ore 18.00 – 19.00)
Intervengono: gli autori ospiti del festival, Mariolina Goduto (Dirigente Istituto Comprensivo S. Chiara/Pascoli/Altamura), Marco Dallari (pedagogista), Antonino Foti (Accademia di Belle Arti – FG), Rosanna Pucciarelli (Accademia di Belle Arti – BA), Giuseppe Guida (Scuola di fumetto Inkiostro – FG), Francesca Capone (Biblioteca “La Magna Capitana”). Modera Alessia Paragone.

TALK – Il Festival del Nerd ricorda Andrea Pazienza con Antonello Vigliaroli di Splash Archivio “Andrea Pazienza” (MAT – Museo dell’Alto Tavoliere di San Severo) Domenica 20 maggio ore 10.30.

The following two tabs change content below.

Azali

Ha ventidue anni da un po' e ha tutta l'intenzione di non spostarsì da lì per molto tempo. Fin da bambina era l'incubo dei suoi compagni di gioco perché ogni giorno aveva una storia nuova da mettere in scena e, crescendo, non ha fatto altro che peggiorare. Passa le giornate tra libri, anime e serie tv e anche tra film e videogiochi. Ha più volte pensato di vendere l'anima al diavolo per poter fare a meno di dormire, così da avere più ore libere per le sue passioni. Ideatrice di avventure di ogni genere, combatte ogni giorno con le varie personalità che abitano il suo corpo affinché riescano a condurla sana e salva verso i suoi obiettivi: scrivere, scrivere e scrivere.

Lascia un commento