Suggerimenti per l’estate… Black Mirror di Charlie Brooker

Se non sapete in quale nuova serie tv immergervi, ve ne consigliamo una che non richiederà neanche lo sforzo di ricordare cosa è successo nelle puntate precedenti, da guardare tra un bagno e l’altro o con gli amici nelle serate in cui non vi va di uscire.

Black Mirror è una serie antologica creata da Charlie Brooker, e pensata in modo tale che ogni episodio mostri gli effetti collaterali dovuti al progresso della tecnologia. Non si tratta di semplici problemi sociali dati dal trascorrere troppo tempo davanti al computer, bensì di situazioni più o meno paradossali (per quanto non del tutto impossibili se si tiene conto del futuro verso cui pian piano stiamo andando). Ogni storia può essere ambientata in un periodo storico diverso e non definito; ciò che interessa è mostrare come, in quel determinato contesto così apparentemente simile al nostro, un’idea considerata inizialmente, sia dagli spettatori che dai protagonisti stessi, come innovativa, possa arrivare a distruggere la vita di un individuo o di un’intera società. Il progresso, con il suo inevitabile deterioramento, rappresenta il movente e la chiave di tutto, ragion per cui, chiunque entri a contatto con esso, non può uscirne illeso.

L’eterogeneità delle prospettive attraverso cui viene analizzata e resa la questione è dovuta in parte anche al cambiamento continuo di regia. Difatti ogni episodio, oltre a comprendere situazioni e attori diversi, non è mai diretto dallo stesso regista. Tra i più importanti bisogna citare sicuramente Joe Wright (Orgoglio e Pregiudizio, Espiazione, L’ora più buia), James Watkins (Eden Lake, The Woman in Black), John Hillcoat (La proposta, The Road) e l’anche attrice premio Oscar Jodie Foster. Ogni storia, in questo modo, diviene opera e pensiero unico nato dallo stesso dibattito, con un obiettivo comune: portare lo spettatore a un ragionamento più maturo e consapevole riguardo ai benefici e ai danni procurati dalla tecnologia, così da anticipare ed evitare le possibili conseguenze nel mondo reale. L’originalità della serie tv, quindi, sta proprio nella sua idea di prevenzione, ricordandoci che i mezzi di intrattenimento possono ancora avere una funzione educativa.

Black Mirror è disponibile in streaming su Netflix. Di seguito vi riportiamo l’elenco completo degli episodi per ogni stagione, specificando per ognuno il proprio regista:

Stagione 1

  1. Messaggio al Primo Ministro, Otto Bathurst
  2. 15 milioni di celebrità, Euros Lyn
  3. Ricordi pericolosi, Brian Welsh

Stagione 2

  1. Torna da me, Owen Harris
  2. Orso bianco, Carl Tibbetts
  3. Vota Waldo!, Bryn Higgins
  4. Bianco Natale (speciale), Carl Tibbets

Stagione 3

  1. Caduta libera, Joe Wright
  2. Giochi pericolosi, Dan Trachtenberg
  3. Zitto e balla, James Watkins
  4. San Junipero, Owen Harris
  5. Gli uomini e il fuoco, Jakob Verbruggen
  6. Odio universale, James Hawes

Stagione 4

  1. USS Callister, Toby Haynes
  2. Arkangel, Jodie Foster
  3. Crocodile, John Hillcoat
  4. Hang the DJ, Tim Van Patten
  5. Metalhead, David Slade
  6. Black Museum, Colm McCarthy

Vi ricordiamo, inoltre, che la stagione 5 è attualmente in produzione.

The following two tabs change content below.

Giada

Appassionata di letteratura e anime, è sempre alla ricerca di nuove cose da imparare in ambito nerd. Ama partecipare alle fiere e fare cosplay, e non perde mai l'occasione di sprigionare il suo spirito kawaii.

Lascia un commento