Festival is coming… Moart

I prossimi ospiti che parteciperanno alla quinta edizione del Festival del Nerd sono due artisti foggiani.

Il collettivo artistico denominato MoArt nasce a Foggia nel 2016 dall’incontro di Angelo Checchia e Francesco Nuzzi, due giovani che hanno deciso di mettere a frutto le loro competenze in ambito artistico. MoArt significa Arte Ora (Mo, in dialetto del sud Italia significa ora), ed è anche una sorta di Zen Art, concettuale ma piena di significati.

Angelo Checchia nasce a Foggia nell’agosto del 1988 e il calore di quell’estate preannuncia già la sua energia creativa. Già prima di riuscire a camminare sente il richiamo di colori e pennelli, che poi lo condurrà a diplomarsi all’Istituto Statale d’Arte, in seguito a conseguire la laurea in scenografia all’Accademia di Belle Arti di Foggia, per poi concludere il suo percorso formativo con un Master in Lighting Design al Politecnico di Milano. L’esplorazione costante dei mezzi di comunicazione artistica come pittura, grafica, fotografia, ecc, gli consente una visione molto ampia, necessaria per il suo ruolo di Art Director/Copywriter all’interno di MoArt e per l’insegnamento delle discipline artistiche nelle scuole. Ora vive tra Foggia e Milano dove continua a realizzare i suoi progetti.

Francesco Nuzzi nasce a Foggia il 16 febbraio del ‘95 e sin dalla tenera età nutre il suo interesse per l’arte sperimentando l’incontro tra linguaggi tradizionali e nuove tecnologie. Questo lo ha spinto a diplomarsi in Informatica, per poi proseguire gli studi con una laurea in Graphic Design conseguita all’Accademia di Belle Arti di Foggia. Nel circolo di MoArt diventa parte essenziale come creativo e designer, per la sua passione nell’esplorazione delle potenzialità degli strumenti contemporanei. Grazie alla sua vicinanza al mondo della scuola, organizza varie attività didattiche e laboratori artistici, senza dimenticare i progetti di comunicazione.

Insieme hanno scritto e illustrato Gihà e il Sole di Mezzanotte, una storia fuori dal tempo per grandi e piccini, che insegna il valore della consapevolezza attraverso la ricerca di una stella, metafora della conoscenza del proprio Io interiore. Questo albo illustrato ha ricevuto un’ottima accoglienza, grazie soprattutto all’intraprendenza e bravura dei due autori e a numerosi laboratori presentati nelle scuole e nelle librerie. La loro creatività non conosce limiti, tanto che hanno recentemente aperto un canale YouTube dove, tra Slime Stellari e Magnamà, si fanno conoscere dal grande pubblico come MoTubers.

Nell’ambito del Festival del Nerd condurranno un laboratorio creativo per i più piccoli giovedì 23 maggio, ma potrete vederli girare al GrandApulia anche nel fine settimana con la loro MoArtTV, pronti a intervistarvi nel loro stile unico e irriverente.

The following two tabs change content below.

Alessia Paragone

Ultimi post di Alessia Paragone (vedi tutti)

Lascia un commento