Festival is coming… Germano Massenzio

Siamo lieti di annunciare la presenza del fumettista, illustratore, vignettista e docente Germano Massenzio alla quarta edizione del Festival del Nerd!

Vita a fumetti

Germano Massenzio, nato e risiedente a Napoli, è da sempre appassionato di anime e fumetti, in particolar modo quelli giapponesi, tanto da ritenersi figlio della “Goldrake generation”. Laureatosi presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli, lavora da diversi anni come free-lance per case editrici, agenzie di pubblicità, giornali e tv, tra cui ricordiamo: L’isola dei ragazzi, Cento autori, Idelson-Gnocchi, In Form of Art press, Douglas edizioni, Zauker press, Ilas, Sigla ADV, Optima Italia, WStaff, Tele Capri e Canale 10, oltre ad essere docente presso la scuola di fumetto di Napoli.

Ha partecipato con le sue opere anche a diverse mostre nazionali e internazionali, come la Biennale dell’illustrazione di Colmurano (MC), 13×17 di Philippe Daverio, l’Expocartoon di Roma, il Venezia Comix, il Comicon di Napoli, il Festival del Nerd di Foggia, la I° Biennale Giovani Artisti campani, il Catalogo Fondazione ABAN, Buon compleanno PAZ-60 fumettisti per Andra Pazienza e il MAT di S.Severo (FG).

Tra i suoi fumetti ricordiamo Missione quasi compiuta!Jamm Le avventure della famiglia Partenopeiis per il calcio Napoli, da cui è stato tratto anche un album di figurine per il latte Berna.
La sua opera 15 agosto, (prima pubblicata dalla In form of art press, poi nella successiva riedizione dalla Douglas edizioni) è stata selezionata nel 2013 alla fiera di Lucca Comics and Games al premio Gran Guinigi nella categoria “Miglior storia breve”, mentre al saloon del Comicon di Napoli 2014 è stata finalista al premio Attilio Micheluzzi, sempre nella categoria “Miglior storia breve”.

La sedia del diavolo (Douglas edizioni) è il suo secondo fumetto da “disegnautore”.

 

The following two tabs change content below.

Giada

Appassionata di letteratura e anime, è sempre alla ricerca di nuove cose da imparare in ambito nerd. Ama partecipare alle fiere e fare cosplay, e non perde mai l'occasione di sprigionare il suo spirito kawaii.

Lascia un commento